Text

Questa che state per leggere vuole essere una guida su quale metodo usare per incrementare il numero di “Like” delle Vostre foto su Instagram.

Negli screen successivi (effettuati tutti in proprio, con un Galaxy S4 mini) cercherò di farvi vedere come, usando una semplice App Free (per Android o iOs) o ricordandosi alcuni hashtag molto comuni e popolari, sia facile incrementare i like, e perchè no i followers, del nostro stream Instagram.

NOTA: per dimostrare l’efficacia del metodo ho voluto fotografare un semplice bicchiere di plastica!

1 - Dalla pagina principale di Instagram accediamo alla fotocamera.

image

2 - Una volta fotografato il nostro oggetto andiamo ad applicare effetti e modifiche a nostro piacimento.

image

3 - Finite le modifiche siamo pronti per condividere la nostra foto (anche su Facebook e Twitter se abbiamo collegato gli account).
Nella descrizione della foto si possono già inserire alcuni hashtag: io ho scritto #picture #foto e #bicchiere.

image

4 - Pubblichiamo la foto e controlliamo i like ricevuti: siamo a 0.
image

image

5 - Apriamo adesso la nostra applicazione TagsForLikes
 e nella categoria Popular selezioniamo Most Popular

image
6 - Copiamo gli hashtag con il tasto Copy Tags e un Warning ci avvisa che il numero massimo di hashtag consentito per la singola foto (o video) su Instagram è di 30: quindi occhio a fare i calcoli. ;-)
image

7 - Incolliamo gli hashtag nella sezione commenti della nostra foto e “magicamente” il numero di Like inizia a salire (anche in una foto che non ha nulla di spettacolare o artistico!).
image

image

A presto, sempre qui su Techno Digital World!

image

Text

Ogni giorno sui social network mentre leggiamo stati, descrizioni di immagini o post di vario genere ci imbattiamo in alcune parole precedute da un cancelletto (#).

Queste parole o combinazioni di parole sono i cosiddetti hashtag.

L’origine del termine è inglese, infatti è il risultato dell’unione della parola hash (cancelletto) e tag (etichetta).

L’hashtag è dunque un tipo di tag, utilizzato per lo più nei social network (twitter, facebook, instagram), che tramite parole chiave, rimanda a informazioni (immagine, post, video) o contenuti, tutti inerenti uno specifico argomento.

Come
Gli hashtag possono essere inseriti in qualsiasi punto del messaggio e si basano su regole fondamentali e molto semplici.
Ad esempio se si vogliono creare hashtag di più parole si deve comporre l’hashtag così: #PrimaparolaSecondaparola e non #Primaparola Secondaparola o #Primaparola.Secondaparola (con un simbolo al suo interno) altrimenti l’hashtag farà riferimento solo al primo termine digitato e il resto sarà considerato normale testo del messaggio.
Per quanto riguarda hashtag che contengono numeri (ad esempio l’anno di riferimento) questi devono contenere almeno una lettera: ad esempio #2014 non è considerato hashtag e non viene riconosciuto, mentre #2k14 sì.
Se invece vogliamo inserire più hashtag di seguito dobbiamo lasciare degli spazi tra uno e l’altro e non mettere il # in fondo alle parole; altrimenti solo il primo della serie sarà preso in considerazione.
CORRETTO #oggi #splende #il #sole
NON CORRETTO #oggi#splende#il#sole#
Ultima dritta: non utilizzate lo stesso hashtag in un unico messaggio: vi verrà considerato una sola volta.

Dove
Ecco un elenco di alcuni social network e siti web che supportano l’uso di hashtag

Molto utile la funzione integrata nei maggiori SN, ovvero la possibilità trasversale di utilizzo degli hashtag: quelli contenuti in un post creato su facebook e poi “twittato” tramite Twitter ad esempio risulteranno cliccabili e utilizzabili.

"Il primo hashtag apparso su Twitter"

Quando & Perchè
Sono utilizzati principalmente per aumentare il traffico Web in entrata, catalogare argomenti e permettere agli utenti del web di non perdersi e ritrovare più facilmente messaggi tutti collegabili ad un argomento o per partecipare a una discussione.
A volte invece si creano degli hashtag per riassumere situazioni paradossali, eventi, campagne o simili.
Tra i più comuni usati in Italia:
#FF (Follow Friday)
#LoL
#Sapevatelo
#Solocosebelle
#rt
#fb
#italia

More info: Wiki Hashtag

Vi consiglio anche la lettura di un bell’articolo di Officina Wazo: “Storia dell’hashtag - Infografica

A presto, sempre qui su Techno Digital World!

image

Text

Durante l’ultimo Salone Internazionale del Libro di Torino, ho avuto modo di seguire la presentazione di una delle Start Up presenti nella sezione “book to the future”: SPAM Magazine.

image

La cosa principale, che mi ha subito colpito, è stata questa frase della descrizione.

[…] Per questo nasce SPAM, per portare su carta i pensieri e le idee più interessanti della rete: recensioni, articoli, grafiche, fotografie, illustrazioni, ricette, video. Perché internet è un flusso continuo, infinito, dove spesso lavori degni di nota finiscono per perdersi, in un click. Noi vogliamo fermare questo flusso selezionando ciò che ci piace e mettendolo nero su bianco, dandogli quella materialità che ancora ci affascina e che, per quanto utile, la rete non ha.

Subito ho pensato che fosse un ritorno al passato: collezionare notizie e articoli e raccoglierli in un magazine gratuito. 0 interesse.
Ma poi ho capito che c’era un secondo passaggio. Aggiungere a questo “risultato cartaceo" l’uso di una delle tecnologie più all’avanguardia ovvero la Realtà Aumentata.

SPAM infatti è un magazine bimestrale gratuito che nasce da due grandi amori: l’amore per la carta e l’amore per internet.

Ma a cosa serve la Realtà Aumentata?
Esiste l’APP SPAM magazine per iOs e Android con la quale è possibile , inquadrando ogni singola pagina del magazine, approfondirne i contenuti presenti (vedere uno spot, giocare, scaricare app, prenotare viaggi, fare acquisti, condividere sui Social e tanto altro).
SPAM è un concentrato di 12 sezioni tematiche. Viene (per ora) distribuito in specifici luoghi di Milano. Rappresenta il meglio del web salvato su carta, la prima rivista di “carta digitale”.

SPAM MAGAZINE WEB-SOCIAL
WebSite spam-magazine.com
Facebook spam.magazine
Twitter SpamMagazine
YouTube SPAMmagazineTv
Pinterest spammagazine
Instagram spam_magazine

A presto, sempre qui su Techno Digital World!

image

Licenza Creative Commons
Techno Digital World di Davide Palermo è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Based on a work at http://technodigitalworld.tumblr.com/.